Natürliche Schlafmittel: Die beruhigende Wirkung von Pflanzen
(Gettyimages)

Sonniferi naturali: l’effetto calmante delle piante

Cosa fare se non riusciamo ad addormentarci? Sono utili i sonniferi naturali: calmano e hanno relativamente pochi effetti collaterali.

Circa 200’000 svizzeri assumono sonniferi giornalmente o quasi. Secondo il «Monitoraggio svizzero delle dipendenze», sono apprezzati soprattutto il benzodiazepine o medicamenti simili. Molti di questi possono rendere dipendenti e hanno effetti collaterali, soprattutto se vengono assunti regolarmente. Con le alternative vegetali si possono evitare questi rischi.

8 sonniferi naturali a colpo d’occhio

Radice di valeriana

Addormentarsi e dormire tutta la notte con il training del sonno online

La CSS si assume i costi per un training del sonno online, se è stata stipulata un’assicurazione complementare dei costi di guarigione.
Il classico tra i rimedi casalinghi: l’efficacia della radice di valeriana dal sapore amaro è garantita se il dosaggio è sufficiente (ca. 6 grammi). Tuttavia, l’effetto inizia dopo alcuni giorni. Nella maggior parte dei sonniferi vegetali la valeriana è quindi presente in combinazione con sostanze a effetto più rapido. La valeriana è però efficace a lungo termine e si addice quindi bene come tranquillante.

Luppolo
Come olio essenziale o tè ai fiori di luppolo: l’effetto calmante di questa pianta riscuote successo da secoli, soprattutto in combinazione con la melissa e la valeriana.

Melissa
Non solo antinfiammatoria, ma anche calmante: la melissa. Non c’è quindi da meravigliarsi che sia contenuta in diversi sonniferi vegetali.

Latte con miele
Da un lato è semplicemente il calore del latte che fa diventare stanco il corpo, dall’altro il latte contiene anche triptofano, un aminoacido che favorisce il sonno. Insieme al miele, che stimola la produzione di triptofano, questo mix è quindi una combinazione ideale per dormire bene. Gli esperti del sonno consigliano questa bevanda soporifera non soltanto per l’effetto del triptofano. Se la tazza di latte con miele diventa un rituale serale, il corpo si prepara automaticamente al sonno e ci si sente stanchi.

Mandorla
Il latte di mandorla o la mandorla stessa contiene melatonina. L’ormone del sonno viene rilasciato nel corpo non appena diventa buio, rendendolo stanco. Sebbene non sia dimostrato che le mandorle da sole favoriscano il sonno, sono una fonte sana di magnesio e calcio. Queste due sostanze rilassano i muscoli e, insieme alla melatonina, assicurano un sonno ristoratore.

Hanno un effetto simile l’avena, la pianta medicinale del 2017, e la passiflora, che ci aiutano ad addormentarci con maggiore facilità.

Lavanda
L’efficacia della lavanda si basa soprattutto sul fatto che determinati aromi rilassano e calmano. Già soltanto il profumo dell’olio essenziale dovrebbe provocare stanchezza. Probabilmente non funziona per tutti, ma in ogni caso vale la pena fare un tentativo.

È possibile utilizzare anche altri profumi: un cuscino con la segatura di cirmolo, dall’odore gradevole, trova posto nella camera da letto di molte persone.

Effetti collaterali?

Sotto forma di tè i sonniferi naturali sono innocui, anche per bambini e donne incinte. I sonniferi vegetali sono stati oggetti di studi soprattutto per lievi disturbi del sonno. In caso di forti disturbi del sonno, bisognerebbe discutere con il medico anche l’utilizzo di sonniferi naturali.

 

 

Preparazione della bevanda soporifera:

50 g di valeriana
25 g di fiori di luppolo
25 g di foglie di melissa
25 g di foglie di lavanda

Versare un cucchiaio della miscela di erbe essiccate in 2 dl di acqua calda e lasciare in infusione per 10 minuti. Quando il tè si è un po’ raffreddato, è possibile aggiungere ciò che si preferisce: si addicono particolarmente miele, latte (o latte di mandorla o di avena) e cannella.

 

 

Risolvere in modo duraturo i disturbi del sonno

Naturalmente i sonniferi sono utili a breve termine. A lungo termine è però possibile risolvere i disturbi del sonno solo se si conoscono e si eliminano le cause.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*