Nackenschmerzen lösen: Welche Hausmittel helfen?
(Gettyimages)

Sciogliere i dolori cervicali: rimedi casalinghi

Stress psichico, posture errate nel quotidiano oppure provocate da un incidente: le tensioni cervicali sono disturbi ampiamente diffusi, una persona su due ne soffre almeno una volta nella vita. Nei casi più gravi impediscono una corretta mobilità del capo e i dolori irradiano fino alle braccia o alla testa. Quali sono i rimedi efficaci a breve termine, quali invece a lungo termine?

Nella maggior parte dei casi i dolori derivano da contratture della muscolatura cervicale. Per liberarsi a lungo termine dei dolori cervicali bisognerebbe conoscere e rimuovere le cause. Ciononostante esistono semplici rimedi casalinghi per alleviare temporaneamente i dolori.

Attivare la circolazione

Prevenire le cause scatenanti dei dolori cervicali

• Evitare freddo e correnti
• Evitare o ridurre lo stress: può sembrare banale, ma è una delle cause principali per ogni tipo di tensione
• Posture unilaterali in ufficio, in auto, al nastro trasportatore o provocate dal lavoro mentale
• Fare un controllo della vista
Il problema di muscoli o fasce contratti è che il sangue nel tessuto non circola più come dovrebbe. Per questo è importante stimolare la circolazione. Come? Esistono svariate possibilità che usate in modo combinato risultano ancora più efficaci.

 

  • Calore: il calore prodotto da un impacco o da una borsa dell’acqua calda è uno dei rimedi classici per alleviare le contratture cervicali. Il calore di una lampada a infrarossi penetra fino a qualche millimetro sotto lo strato cutaneo. La lampada si può dirigere sulle zone cervicali contratte.

 

  • Temperature alternate: anche le docce a temperatura alternata attivano la circolazione: sotto la doccia, alternare i getti d’acqua calda con quelli di acqua fredda. Si tratta di un metodo molto utilizzato per le gambe, ma per molti risulta sgradevole per la cervicale. Invece delle docce a temperatura alternata si possono usare i pad caldo-freddo da applicare direttamente sulla zona dolorante.

 

  • Oli essenziali: un rimedio molto apprezzato in caso di tensioni è il massaggio cervicale con oli essenziali. Ad esempio l’arnica, la lavanda, la canfora (non per le donne incinte) e la menta sono particolarmente efficaci.
    Gli oli essenziali vengono mescolati con un olio di base come l’olio d’oliva, l’olio di jojoba o l’olio di mandorle. Sono eccezionali per il massaggio e possono essere applicati direttamente sulla cute. A tale scopo si mescolano ca. 15 gocce di olio essenziale con un decilitro di olio di base.

 

  • Kinesio tape: questi cerotti elastici con adesivo ondulato stimolano la circolazione e i recettori termici e del dolore. Riescono ad esempio a migliorare la circolazione o a sostenere e sgravare le zone indurite.

 

  • Il movimento rimane uno dei metodi migliori per attivare la circolazione nei muscoli, poiché consente altresì di rimuovere una delle principali cause dei dolori cervicali: un movimento insufficiente o unilaterale. Non è indispensabile svolgere un allenamento completo. Bastano piccoli movimenti e mobilizzazioni per sciogliere il muscolo. Anche una corsa leggera attiva la circolazione e mobilità i muscoli cervicali.

 

  • Massaggio: il massaggio è indubbiamente uno dei migliori rimedi per sciogliere le tensioni, poiché raggiunge gli strati profondi dell’epidermide. È possibile massaggiarsi da soli la cervicale. È vero che l’automassaggio non è altrettanto efficace di un massaggio professionale, ma in compenso si può facilmente fare nella quotidianità.

 

Esercizi per stimolare la colonna vertebrale del collo

Le posizioni unilaterali da una parte non stimolano sufficientemente la colonna vertebrale del collo, dall’altra la sovraccaricano perché spesso la stessa posizione viene tenuta per ore. Esercizi adeguati prevengono le contratture e aiutano a combattere il dolore.

In quali casi ha senso ricorrere agli antidolorifici?

Gli antidolorifici possono risultare utili come «impulso iniziale», ossia per interrompere il circolo vizioso. Infatti, spesso quando abbiamo dolori ci contraiamo ancora di più, con la conseguenza di peggiorare ulteriormente la circolazione nel tessuto. Quindi, nei singoli casi se i dolori sono forti può aiutare assumere un antidolorifico. Tuttavia, solo per poco tempo e, idealmente, in combinazione con misure di trattamento a lungo termine dei dolori cervicali per eliminare la causa. È preferibile ricorrere ad analgesici naturali come gli oli essenziali.

Prevenire durevolmente le tensioni cervicali

Per «liberarsi» a lungo termine delle tensioni cervicali o per evitare che si ripresentino è fondamentale individuare le cause scatenanti. Le posture errate si possono prevenire, ad esempio allenando la cervicale.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*