Musik: Wie wirkt sie im Körper und hilft sie zur Entspannung?

Musica: che effetto ha sul corpo e come aiuta a rilassarsi?

Riattiva, calma, fa sentire tristi o allegri: la musica non ci lascia mai indifferenti. Ciò che succede nel nostro cervello quando la ascoltiamo è oggetto di intensi studi.

Chi è alla ricerca di musica per rilassarsi può provare con «Weightless» (www.youtube.com). Questo pezzo strumentale dura otto minuti e ha la proprietà di indurre uno stato simile alla trance. Poiché i suoni fanno sentire il corpo più pesante e rendono sonnolenti si sconsiglia vivamente di ascoltarlo mentre si guida. Pura speculazione? In Inghilterra i suoi effetti sono stati scientificamente testati, anche se soltanto su un campione di 40 persone. Il test prevedeva lo svolgimento di compiti sotto pressione in termini di tempo, e quindi in condizioni di stress Successivamente, venivano fatti ascoltare diversi brani, tra cui alcuni di Adele, dei Coldplay, di Enya o di Mozart. Nei soggetti sottoposti al test, «Weightless», composta appositamente a scopo di rilassamento, è riuscita più delle altre canzoni a rallentare la frequenza cardiaca e la respirazione nonché ad abbassare la pressione sanguigna e i livelli dell’ormone dello stress cortisolo. Da allora, la canzone troneggia nella hit parade dei migliori pezzi musicali per rilassarsi di tutti i tempi.

Pop o musica classica non fa differenza

La musicoterapia

La musicoterapia usa l’effetto della musica. Secondo questa terapia alternativa, non solo l’ascolto, ma anche suonare hanno un effetto liberatorio e quindi curativo. Come funziona la musicoterapia?
Tuttavia, dedurne la conclusione che funzioni ugualmente per tutti sarebbe sbagliato. La musica ha sempre un effetto calmante quando viene impiegata a tale scopo, come dimostrato anche da altre ricerche. Poco importa se sia classica, pop, musica leggera o piuttosto una musica delle sfere. L’effetto più positivo per il nostro benessere è prodotto evidentemente dalla musica che preferiamo. E naturalmente, con una scelta del tutto personale non solo possiamo rilassarci, ma anche indurre in modo mirato uno stato di eccitazione, gioia o malinconia. Spesso, lo stesso brano musicale provoca inoltre le reazioni più svariate a seconda di chi lo ascolta: dipende dai ricordi a cui è collegato o anche dall’umore del momento.

Quali sono gli ormoni emessi mentre si ascolta musica?

Quando ascoltiamo la musica vengono attivate diverse regioni cerebrali, tra cui il sistema limbico, che regola le emozioni. Entra in gioco anche il sistema di ricompensa, che produce endorfine, gli ormoni della felicità. Ecco perché la musica può agire in modo del tutto simile allo sport, alla cioccolata o al sesso. Viene rilasciata anche la dopamina, un neurotrasmettitore che veicola il piacere. Fare musica in compagnia o seguire con altri un concerto stimola inoltre la produzione di ossitocina, il cosiddetto ormone del legame che favorisce la fiducia e la simpatia tra le persone.

Valutare questo contributo.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*