Grippe

Perché un malanno da raffreddamento non è un’influenza?

Spesso, quando qualcuno è malato, lo si sente affermare «Ho l’influenza». Di solito si tratta di una semplice malattia da raffreddamento. Ma quali sono i sintomi delle diverse «malattie invernali»?

Influenza

L’influenza si presenta nella stagione fredda. Il virus dell’influenza è altamente contagioso e viene diffuso da una cosiddetta infezione da goccioline (p. es. tramite la tosse, gli starnuti, oppure parlando). Anche il contatto diretto (p. es. una stretta di mano o un bacio) può determinare il contagio. Il periodo d’incubazione (vale a dire quello che trascorre dal contagio all’inizio della malattia) è fra le poche ore e i tre giorni. I sintomi tipici sono, fra gli altri, un rapido e forte aumento della febbre, sudori freddi, mal di testa, dolori a muscoli e arti, tosse secca e mal di gola.

Malattia da raffreddamento

Una malattia da raffreddamento viene denominata anche «infezione influenzale». Come per l’influenza, si ha una diffusione «da goccioline». Il periodo d’incubazione è di norma fra i due e i cinque giorni e la malattia dura circa una settimana. I tipici sintomi di una malattia da raffreddamento sono simili a quelli di un’influenza, ma meno pronunciati.

Raffreddore

Il raffreddore è causato da un’infiammazione delle mucose nasali, di origine virale. Spesso il raffreddore inizia con un prurito al naso e attacchi di starnuti. Poi il naso comincia a gocciolare e infine si «tappa». Non è raro che un raffreddore sia il sintomo che annuncia una malattia da raffreddamento.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*