Schlafphasen
(Gettyimages)

Fasi del sonno: perché sono basilari per il nostro riposo

Se durante il sonno ci muoviamo, sogniamo o dormiamo in modo profondo dipende dalla fase di sonno in cui ci troviamo. Tutte le notti il nostro corpo attraversa più volte un ciclo del sonno di cinque fasi che tra l’altro determinano quanto ci sentiamo riposati il mattino dopo.

Che cosa succede durante il sonno?

Il sonno non è affatto una condizione di “calma piatta”. Ad esempio, mentre dormiamo cambiamo posizione, mimica, muoviamo le palpebre, russiamo o modifichiamo il ritmo della respirazione. Inoltre, ogni notte possiamo svegliarci fino a venti volte senza esserne consapevoli.

Addormentarsi e dormire tutta la notte con il training del sonno online

La CSS si assume i costi per un training del sonno online, se è stata stipulata un’assicurazione complementare dei costi di guarigione.
Pertanto, quando dormiamo il nostro corpo non si trova sempre nella stessa condizione. Tra le altre cose cambiano il polso, la frequenza del respiro e l’attività cerebrale.

A causa dell’attività delle onde cerebrali, della tensione muscolare e del movimento oculare, il sonno viene suddiviso in diverse fasi, le quali mentre dormiamo si ripetono per quattro o cinque volte consecutive.

Quali sono le diverse fasi del sonno?

Addormentamento (stadio 1)
Quando andiamo a letto e lentamente scivoliamo nel sonno ci troviamo nella fase di addormentamento. In questa fase di transizione tra la veglia e il sonno il corpo inizia a rilassare la muscolatura.

Fase del sonno leggero (stadio 2)
Dopo un po’ di tempo, il contatto con l’ambiente esterno si riduce ancora e la muscolatura si rilassa ulteriormente. Passiamo più della metà del tempo in questo stadio del sonno.

Fase del sonno profondo (stadi 3 e 4)
Nella successiva fase di sonno profondo l’attività del cuore e della circolazione si riduce al minimo. A causa delle onde lente, questa fase viene definita anche Slow Wave Sleep. Contemporaneamente, in questa fase può succedere che vi siano episodi di sonnambulismo o che ci si metta a parlare. Le fasi di sonno profondo sono più prolungate soprattutto nella prima metà della notte e possono durare fino a un’ora. Quando ci si sveglia in questi casi, spesso si è senza orientamento e spaesati.

Sonno Rem (stadio 5)
È uno stadio di sonno occasionalmente definito anche sonno „paradossale“, poiché durante questa fase la soglia per il risveglio è elevatissima, nonostante il nostro cervello sia molto attivo. In questa fase i nostri muscoli sono completamente rilassati. Ciò è fondamentale, dal momento che i sogni si fanno in questo stadio. Grazie all’inattività della muscolatura non siamo in grado di eseguire i nostri movimenti nel sogno. Se però ci svegliamo in questa fase, ci ricordiamo particolarmente bene cosa abbiamo sognato.
A parte alcune contrazioni, l’unica attività muscolare è il movimento rapido degli occhi. Per questo motivo, questo stadio è denominato anche fase REM, acronimo di „Rapid Eye Movement“, vale a dire rapido movimento degli occhi. Si ritiene che la fase REM svolga un ruolo fondamentale nell’elaborazione delle esperienze vissute e nella memorizzazione a lungo termine. Dopo la fase REM comincia un nuovo ciclo del sonno.

Le fasi del sonno influenzano la rigenerazione e l’apprendimento

Ogni singola fase del sonno è importante, poiché ognuna di esse ha la sua ragione d’essere e svolge un importante compito nel nostro copro. Dormendo, percorriamo più volte il ciclo delle fasi del sonno. Soffrire di disturbi del sonno o di depressioni non influenza solo la durata del sonno: in questi casi cambiano anche le fasi del sonno. Ecco degli esempi che mostrano come siamo influenzati dalle fasi del sonno.

  • Riposo: se diminuisce la durata delle fasi di sonno profondo, il corpo ha difficoltà a rigenerarsi.
  • Apprendimento: svegliarsi durante la fase REM influisce sui processi di apprendimento che si verificano durante il sonno.

Se dormiamo troppo poco o ci svegliamo spesso durante la notte, le fasi del sonno non riescono a espletare le loro funzioni. inoltre, nel blog sono riportati i nostri consigli in merito all’igiene del sonno.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*