Kreuzallergie: Pollenallergiker aufgepasst bei diesen Nahrungsmitteln
(Gettyimages)

Allergia crociata: allergici ai pollini attenzione a questi alimenti

In primavera, chi soffre di raffreddore da fieno sa che che cosa lo aspetta: l’aria è piena di pollini e bisogna prestare la massima attenzione. Ma quanti sanno che a seconda del tipo di polline a cui si è allergici si dovrebbero evitare anche determinati alimenti? Le cosiddette allergie crociate rappresentano un aggravante per i soggetti interessati.

Perché rinunciare a una mela se sono allergico ai pollini di betulla? Circa il 70 percento degli allergici ai pollini degli alberi (ad es. betulla, ontano, nocciolo) presentano allergie crociate ad alimenti le cui proteine sono molto simili. Il nostro sistema immunitario non è in grado di distinguere se si tratta di proteine di betulla o di mela, e dunque si viene a creare una cosiddetta allergia crociata.

Sintomi di reazione crociata

Chi osserva i seguenti sintomi mentre mangia determinati cibi, almeno nella stagione dei pollini dovrebbe rinunciarvi. Numerose proteine vengono distrutte nel processo di cottura o riscaldamento, e possono essere ingerite comunque.

• Senso di prurito nella bocca e nella gola
• Gonfiore della bocca, della lingua e delle labbra
• Raucedine
• Senso di intorpidimento
• Gonfiore delle palpebre
• Disturbi di digestione

Rischio di shock anafilattico

Nel peggiore dei casi, l’allergia scatena un’insufficienza respiratoria o un arresto cardiaco. Se subentra una cosiddetta anafilassi è fondamentale per la sopravvivenza che le persone interessate sappiano come agire e conoscano le misure d’emergenza. La CSS Assicurazione offre in collaborazione con aha! Centro Allergie Svizzera una formazione sull’anafilassi per adulti, adolescenti e genitori di bambini interessati.

Le seguenti reazioni crociate sono tipiche (fonte aha.ch):

Betulla, ontano, nocciolo (gennaio-aprile)
Pomacee e frutta a nocciolo (mele, pere, prugne, albicocche, ciliege ecc.), nocciole, noci, mandorle, pomodori, carote, sedano, mango, avocado, finocchi, kiwi, litchi.

Artemisia (luglio-agosto)
Sedano, carote, finocchio, carciofi, camomilla, pepe, senape, aneto, prezzemolo, coriandolo, cumino, anice, semi di girasole.

Erbe (maggio–luglio)
Arachidi, patate, soya, kiwi, pomodori, melone, frumento, menta.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*