(Fotolia/JenkoAtaman)

8 suggerimenti per una pelle sana

8 domande di Vera Sohmer a Severin Läuchli, medico specialista FMH per dermatologia e Venereologia

1. Perché la protezione solare è importante per avere una pelle sana?

Oltre al non fumare, si tratta di una delle poche misure anti-invecchiamento la cui efficacia è dimostrata. I raggi UV sono un fattore determinante per l’invecchiamento della pelle. Una persona che si espone molto al sole avrà dieci anni prima le stesse rughe di un’altra persona che si protegge invece con perseveranza.

2. Prodotti speciali dell’industria dei cosmetici hanno un effetto visibile sulla pelle e la mantengono sana?

Per la maggior parte non è dimostrato. Possono però avere un certo effetto. Già una normale cura idratante fa in modo che la pelle sembri più soda. Ci sono poi sostanze attive, ad esempio i derivati della vitamina A (acido retinoico). Esse stimolano la nuova formazione dello strato superiore della cute. Questo rende più liscio il viso. Noi impieghiamo questo metodo soprattutto nei casi di acne, ma agisce anche contro le rughe.

Severin Läuchli

Severin Läuchli è medico specialista FMH per dermatologia e Venereologia. Egli è primario presso la clinica di dermatologia dell’Ospedale universitario di Zurigo. Inoltre lavora due mezze giornate nella sua clinica privata a Zurigo. Temi centrali: malattie veneree, dermatologia chirurgica, affezioni delle unghie, chirurgia delle unghie, prevenzione del cancro della pelle, acne e dermatologia generica.

3. In che misura la cura errata della pelle può provocare danni?

In dermatologia ne vediamo le conseguenze ogni giorno. Chi ha una pelle molto secca, e inoltre ha anche la tendenza a sviluppare allergie, soffre di eczema. La pelle si infiamma e si possono formare vesciche, croste e forfora. Ma avviene anche il contrario, quando la pelle è troppo grassa. Da questo possono derivare, ad esempio, determinate forme di acne.

4. Il principio “meglio poco ma buono” è vero per quanto riguarda la cura della pelle?

Sì, in realtà bastano un buon detergente e una crema idratante. È importante trovare il giusto equilibrio. Io adotterei il seguente principio: tanto quanto è necessario, quanto meno possibile. Chi ha una pelle secca scelga una cura seborestitutiva. In caso di pelle grassa, per contro, si può applicare una lozione emulsionante. In linea di principio, per la pelle normale non c’è bisogno di nessuna crema, ma neanche di sapone. Sarebbe meglio lavarsi solo con acqua, di modo che la pelle mantenga un equilibrio naturale.

5. Quali svantaggi ha per la pelle il sapone?

Asciuga fortemente la pelle e fa gonfiare l’epidermide. Questo può provocare irritazioni. Meglio usare un sapone sintetico, un detergente Syndet. È più delicato ed è in commercio anche con sostanze seborestitutive. Ma anch’esso non è obbligatoriamente necessario.

6. Come si trova il prodotto adatto al proprio tipo di pelle?

Bisogna provarli, questo è il modo migliore per capire quale prodotto fa per lei e cosa trova soggettivamente piacevole. La cura della pelle dovrebbe essere gradevole, i prodotti devono farci sentire bene quando li spalmiamo sulla nostra cute.

7. Ci sono linee di prodotti che sono scandalosamente care. Vale la pena spendere tanto per una crema?

Costoso non significa per forza migliore. Una crema standard acquistata in un grande magazzino può essere altrettanto buona, o addirittura migliore, di una crema che costa 200 franchi.

8. La bellezza viene da dentro. Però, come si può mantenere la pelle giovane?

In un certo senso è vero. Secondo me l’anti-invecchiamento non è fatto soltanto di una pelle senza rughe. Quella che ci fa sentire e forse anche apparire più giovani è una concezione più ampia. Su alcuni aspetti possiamo influire con un modo di vita ragionevole: attività fisica, poco alcol, niente fumo, sonno a sufficienza. Ci vogliono poi organi interni sani e un’alimentazione equilibrata. Va detto che in questo ambito non ci sono ancora dati consolidati, ma soltanto indizi. Se a causa dell’alimentazione il corpo si trova in uno stato costante di infiammazione, produce più radicali liberi e questo può accelerare l’invecchiamento della pelle.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*