Quanto ci costa la salute?

A distanza di due anni (dovuta alla mole di dati che devono essere valutati e registrati) l’Ufficio federale di statistica (UFS) pubblica intorno a fine anno le spese dettagliate per la sanità pubblica in Svizzera. Le cifre aggiornate per il 2013 confermano la tendenza di un aumento costante dei costi della salute in Svizzera.

Nel 2013, tali costi sono stati esattamente pari a 69 226 700 000 franchi. Si tratta di 1,7 miliardio del 2,5 % in più rispetto all’anno precedente. Le spese pro capite sono aumentate a 713 franchi al mese (+9 franchi). Il rapporto fra spese per la salute e prodotto interno lordo è cresciuto del 10,9 %.

Gli ospedali causano la maggior parte dei costi

Nel 2013, più della metà (54 %) dei costi dei beni e dei servizi della sanità pubblica sono stati da ricondursi agli ospedali (36,6 %), alle case di cura (13,3 %) nonché alle istituzioni per disabili (4,1 %). I fornitori di prestazioni ambulatoriali (medici e dentisti, fisioterapisti, psicoterapeuti, servizi Spitex, altri servizi paramedici, laboratori, altro) hanno causato in totale il 31,6 % dei costi; in questo settore i medici rappresentano il più importante gruppo di fornitori di prestazioni, con il loro 18 %. Il commercio al dettaglio di medicamenti e apparati terapeutici ha raggiunto una quota pari al 7,8 % dei costi del sistema sanitario. I costi di amministrazione e le spese per la prevenzione in generale e per la prevenzione degli infortuni degli assicuratori (4 %) e dello Stato (1,6 %), che devono essere considerate come prestazioni del sistema sanitario, hanno rappresentato insieme il 5,7 % delle spese.

Gli assicuratori malattie assumono la maggior percentuale

I 713 franchi di costi, pro capite registrati nel 2013 sono stati finanziati come segue: 262 franchi pro capite (+17) sono stati coperti con le prestazioni dell’assicurazione malattie obbligatoria, 46 franchi (+2) da assicurazioni come l’AVS, l’AI e le assicurazioni infortuni, 32 franchi da altri istituti di sicurezza sociale e da prestazioni sociali dipendenti dai bisogni, nonché 52 franchi (+1) dalle assicurazioni complementari. 144 franchi (+1) sono stati finanziati dallo Stato e 7 franchi da fondazioni di diritto privato. Ciò significa che le economié domestiche hanno pagato oltre ai premi dell’assicurazione anche un importo restante pari a 170 franchi (−12): si tratta soprattutto di prestazioni per case di cura, prestazioni dentistiche e partecipazione ai costi ambulatoriali e stazionari nell’assicurazione malattie.

Più del budget federale

Quale valore economico abbia il sistema sanitario lo mostra il confronto con le finanze federali. I quasi 70 miliardi di franchi che sono stati spesi nel 2013 per il sistema sanitario svizzero sono infatti più dell’intero budget federale per l’anno in corso. Quest’ultimo calcola per il 2016 spese a pari a circa 67 miliardi di franchi.

Valutare questo contributo.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*