Come agevolare i giovani?

L’onere dei premi dei 19 fi no ai 25enni potrebbe essere decisamente ridotto tramite una modifica della compensazione dei rischi. Questo lo mostra uno studio dell’Istituto CSS per l’economia sanitaria empirica sotto la direzione del Professor Dr. Konstantin Beck.

I giovani tra i 19 e i 25 anni sono dei buoni rischi per gli assicuratori malattie – si potrebbe pensare. Spesso si dimentica però che le assicurazioni, per ogni persona in questa classe di età, devono pagare in media una compensazione dei rischi mensile di 180 CHF, di cui beneficiano gli assicurati più anziani (da 56 anni). Considerando però che molti assicuratori concedono dei ribassi per i giovani e la compensazione dei rischi è commisurata al premio intero degli adulti, la classe di età dei giovani non è redditizia e quindi poco interessante. D’altra parte, i 19 fi no ai 25enni, in rapporto al loro reddito e alle prestazioni da essi percepite, pagano un contributo solidale molto elevato.

Premi minori per i giovani
L’Istituto CSS ha esaminato in uno studio come si potrebbe alleviare l’onere dei premi per giovani, senza che i debitori dei premi più anziani debbano pagare molto di più. Lo studio mostra: se la compensazione dei rischi delle persone dai 19 ai 25 anni verrebbe ridotta del 50% (da CHF 180 a CHF 90), i loro premi diminuirebbero del 21 % (in media CHF 48/mese). Questo allevierebbe molto soprattutto le famiglie con fi gli tra i 19 e i 25 anni. Inoltre, abbassando la riduzione individuale dei premi, contribuenti e Cantoni dovrebbero poter risparmiare fi no a 180 milioni di CHF all’anno. L’alleviamento dell’onere dei giovani sarebbe compensato tramite dei premi leggermente più elevati per gli adulti dai 26 anni. Occorrerebbe far fronte – tramite un’introduzione a scaglioni nell’arco di 5 anni – a degli aumenti del premio mensile di CHF 2.20.

http://www.css-institut.ch/fr/home.html

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*