Sport und Training im Seniorenalter

Sport e allenamento in età avanzata

Sport e terza età può sembrare per molti un’accoppiata azzardata, invece non è così. Chi continua a muoversi anche in età avanzata, rimane in forma e indipendente più a lungo e salvaguarda così la propria qualità di vita.

Praticare attività fisica crea strutta e condividere lo sport motiva

Con il passaggio all’età della pensione si verificano molti cambiamenti nella vita di tutti i giorni. Il cambiamento più grande è sicuramente dato dall’abbondanza di tempo libero rispetto alle giornate lavorative fortemente strutturate. Lo sport offre una buona possibilità per ridare struttura alle giornate eseguendo un’attività salutare. Praticare regolarmente sport con gli amici rappresenta un’ulteriore piattaforma per coltivare i contatti sociali e allacciare nuove amicizie. Inoltre, condividere lo sport aiuta anche a trovare la motivazione giusta quando si ha difficoltà a mettere in atto i buoni propositi di muoversi di più.

2,5 ore hanno un effetto positivo sulla salute

Le raccomandazioni nazionali su come praticare sport a favore della salute in età avanzata non si differenziano molto da quelle per i più giovani. Infatti, anche i senior dovrebbero muoversi almeno 2,5 ore alla settimana, distribuendo gli esercizi su più giorni alla settimana. Si tratta del minimo indispensabile se si vuole avere degli effetti positivi a livello di salute. Ovviamente l’ulteriore attività fisica rafforza l’effetto benefico.

Rientrano in queste 2,5 ore tutte le attività che durano oltre i 10 min, aumentano leggermente il battito e producono un leggero affanno. Le attività quotidiane come andare in bicicletta, lavorare nell’orto e salire le scale possono quindi tranquillamente essere prese in considerazione per il calcolo. Le attività intensive che sviluppano un forte affanno e una notevole sudorazione, contano il doppio. Chi non ha praticato sport per lungo tempo dovrebbe sottoporsi a una visita medica prima di iniziare un’intensa attività sportiva.

Anche chi, a causa di disturbi, non riesce a raggiungere l’obiettivo della raccomandazione base, beneficia comunque muovendosi. Le forme di moto lievi, come per esempio l’aquafit possono rappresentare una soluzione ai disturbi presenti.

Aumentare la qualità di vita con esercizio di rafforzamento e flessibilità muscolare

Oltre al movimento quotidiano è buona abitudine allenare la forza e la flessibilità muscolare. Infatti con l’avanzare dell’età la muscolatura regredisce e perde elasticità: all’improvviso semplici movimenti quotidiani come salire le scale o indossare una maglia diventano faticosi. Chi quindi decide di investire in un allenamento di rafforzamento e flessibilità muscolare posticipa il momento in cui dover ricorrere ad aiuto estraneo per riuscire ad affrontare la quotidianità e di conseguenza riuscirà a preservare la qualità di vita.

Nostre raccomandazioni

Le nostre raccomandazioni si orientano alle raccomandazioni della Lega svizzera contro il reumatismoe della rete svizzera per la salute e le attività hepa.ch ((Link: ).
Valutare questo contributo.

One thought on “Sport e allenamento in età avanzata

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*