Grundversicherung: Was passiert mit meinen Prämien?
(Gettyimage)

Cosa succede con i miei premi d’assicurazione di base?

Molti si chiedono dove va il denaro dei loro premi. Quel che è certo è che 96 franchi su 100 ritornano a beneficio delle nostre clienti e dei nostri clienti sotto forma di pagamento delle prestazioni.

96 franchi su 100 per le prestazioni

Nel 2017, il Gruppo CSS nell’ambito dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie ha percepito premi per 4.7 miliardi di franchi. Quasi 4.4 miliardi di franchi sono confluiti nei trattamenti medici e circa 125.8 milioni di franchi in accantonamenti per le prestazioni percepite, ma non ancora inoltrate per il rimborso. Quasi il 96% del denaro proveniente dai premi, o quasi 96 franchi su 100 ritornano quindi direttamente a beneficio dei nostri assicurati.

Meno del 5% di onere amministrativo

Soltanto 4% è la quota che il Gruppo CSS utilizza per il personale, per uffici amministrativi, IT nonché marketing e pubblicità. Ogni giorno miglioriamo inoltre le nostre procedure e i processi interni. Questi sforzi ripagano. Nel 2016 l’onere amministrativo era del 4.2% e nel 2017 è stato possibile ridurlo dello 0.2%. In questo modo possiamo offrire alle nostre clienti e ai nostri clienti un servizio ottimale ad un buon prezzo.

Riserve danno sicurezza

Le cifre sono tutte riportate nel rapporto annuale 2017. In tale rendiconto è riportato anche un risultato positivo nell’ambito dell’assicurazione di base di circa 4.8 milioni di franchi. Tale denaro, per legge, confluisce nella costituzione di riserve (risp. capitale proprio) del Gruppo CSS. Infatti, nell’ambito dell’assicurazione di base sociale non è permesso realizzare profitti. Le riserve prescritte per legge, per esempio in caso di epidemia influenzale, danno la sicurezza di poter pagare tutte le prestazioni necessarie. In casi del genere, infatti, vanno dal medico molte più persone e sorgono quindi costi molto più alti. Nel linguaggio tecnico ciò significa: siamo solvibili anche in caso di rischi particolarmente grandi. Se le riserve sono sufficienti, ciò ha ripercussioni sui premi dell’anno successivo. Come spiegato nel blog “calcolo dei premi” e “vigilanza”, l’Ufficio federale della sanità pubblica esamina i nostri premi prima che possano essere pubblicati. Se abbiamo sufficienti riserve, l’Ufficio federale ci permette di aumentare in misura minore i nostri premi. Se le riserve sono troppo basse, di contro, dobbiamo invece aumentare i premi maggiormente.

Riserve

La Legge sulla vigilanza sull’assicurazione malattie (LVAMal) nell’art. 14 prescrive agli assicuratori di malattia di costituire riserve per garantire la solvibilità. Il Consiglio federale applica un modello per individuare l’entità minima di tali riserve. Con un test di solvibilità si esamina se gli assicuratori hanno sufficiente riserve.
Valutare questo contributo.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*