Come calcoliamo il suo premio?

Si è mai chiesto come calcoliamo i suoi premi? Come si fa per le previsioni meteorologiche, ci basiamo su dati che mediante modelli e calcoli permettono una previsione.

Quando la sera la signora del meteo ci presenta le previsioni meteorologiche dei prossimi giorni, i suoi collaboratori già per tutto il giorno si sono dedicati all’analisi dei dati. Mediante programmi computer e modelli che usano dati a disposizione a livello mondiale, è possibile prevedere il tempo.

Per quanto riguarda i premi, il calcolo è simile. Applicando i nostri dati ad un modello, calcoliamo quante prestazioni mediche saranno richieste in futuro. In questo modello confluiscono diversi fattori:

      • le prestazioni mediche percepite
      • lo sviluppo orientato al futuro del numero di persone assicurate
      • ulteriori fattori, come p.es. modifiche di legge o prescrizioni del Consiglio federale.

Regole legali

Le previsioni costituiscono la base del calcolo dei premi. Considerando che l’assicurazione di base sociale è disciplinata severamente dalla Legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal), per il calcolo dei premi dobbiamo obbligatoriamente applicare le prescrizioni legali.
Perciò, la compensazione dei rischi e le prescrizioni sulla solvibilità influiscono sul calcolo del premio. Inoltre dobbiamo tenere presente la graduazione regionale massima dei premi. Tendenzialmente i premi nelle regioni rurali sono più convenienti rispetto alle zone urbane. Perché? Nelle zone rurali le prestazioni mediche percepite generalmente sono minori rispetto alla città. Ciò si rispecchia nei premi.

Immagine riflessa

I premi coprono sempre i costi delle prestazioni previste e la piccola parte di costi amministrativi. I premi sono quindi l’immagine riflessa delle prestazioni mediche percepite. Prima di pubblicare i premi e informarla, l’Ufficio federale della sanità pubblica verifica i nostri calcoli e li approva.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*