Schlafprobleme: Wie mobile Geräte den Schlaf beeinflussen

Disturbi del sonno: in che modo i dispositivi mobili influenzano il nostro sonno

Ci accompagnano quasi sempre e ovunque – i nostri dispositivi mobili. Smartphone, laptop o console per giocare varcano spesso anche la soglia della nostra camera da letto. Quali sono le ripercussioni sulla nostra qualità del sonno?

Radiazioni & luce blu

Gli schermi delle televisioni, dei laptop o degli smartphone dispongono di una retroilluminazione a LED. Questa forma di luce presenta una struttura simile alla luce del giorno. La parte di luce blu segnala al cervello che si è in pieno giorno e che la melatonina, che avvia il processo di addormentamento, non deve ancora essere rilasciata. Di conseguenza il cervello rimane attivo, fatto che ritarda il processo di rilassamento e di addormentamento.

Addormentarsi e dormire tutta la notte con il training del sonno online

La CSS assume i costi per un training del sonno online, se è stata stipulata un’assicurazione complementare dei costi di guarigione.
Per evitare questo, alcuni smartphone dispongono di filtri luce blu che si possono attivare di sera. Un’altra soluzione possibile contro la luce blu è semplicemente non guardare più sullo schermo circa un’ora prima di coricarsi.

Se facciamo parte delle persone elettrosensibili anche la radiazione può avere degli effetti negativi sulla nostra qualità del sonno. Anche se la scienza non fornisce risultati univoci a questo riguardo – il fatto di mettere al bando gli apparecchi elettronici dalla camera da letto può avere un effetto positivo sul sonno.

Rilassamento mancante

Spesso non è soltanto la luce o la radiazione a impedirci di addormentarci. Se nel letto si leggono ancora rapidamente le e-mail, il cervello deve elaborare queste informazioni. Questo procedimento a sua volta ritarda l’addormentarsi.

Proprio gli smartphone possono essere una grande distrazione. Se lo smartphone si trova sul comodino, la tentazione di leggere ancora qualcosa in Google o di inviare un messaggio potrebbe essere troppo grande. Nel peggiore dei casi un segnale acustico ci strappa dal nostro stato di dormiveglia.

Per le persone che hanno problemi del sonno, vale quindi assolutamente la pena bandire totalmente gli apparecchi mobili dalla camera da letto e fare invece qualcosa di rilassante prima di coricarsi.

Consigli utili per l’utilizzo dei media:

  • prima di coricarsi: attivare il filtro luce blu o introdurre una pausa schermo di un’ora prima di andare a letto. In questo modo il rilascio dell’ormone melatonina, il cui effetto sedativo segnala all’organismo che è il momento di dormire, non viene ritardato dalle particelle di luce blu degli schermi.
  • sonno: provvedere affinché il sonno non venga disturbato, spegnendo i dispositivi mobili o attivando la modalità aereo.
  • nella camera da letto: se possibile niente schermi nella camera da letto. Questo permette di evitarne un utilizzo incontrollato.
  • funzione di sveglia: invece di utilizzare la funzione di sveglia del cellulare utilizzare una classica sveglia.
  • rilassamento: prima di andare a letto, non ridurre soltanto l’utilizzo dello schermo, bensì creare un’atmosfera che favorisca il rilassamento.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*