Erfrischungsgetränk

Bevande rinfrescanti in estate – da bere gelide o tiepide?

Quando fa caldo istintivamente molti ricorrono a una bevanda gelida, perché quest’ultima promette un gradito refrigerio. In un primo momento una bevanda tiepida non è molto invitante.

La maggior parte delle persone trova inizialmente più rinfrescante un sorso di acqua fredda che una tazza di tè.
L’efficacia di una bevanda fredda è però deludente: i vasi sanguigni si contraggono e il corpo deve portare alla sua temperatura i liquidi gelidi, prima che arrivino nel sangue. Ciò richiede uno sforzo fisico.

Anche durante l’attività fisica vale quindi la pena rinunciare a bevande gelide.

Ricetta per una rinfrescante bevande estiva:

1 l di acqua calda
3 cm di zenzero fresco, tagliato a pezzi
2-3 fette di limone
1 cucchiaino di miele
Soprattutto in caso di elevate temperature sono adatte bevande tiepide; nemmeno le bevande isotoniche dovrebbero essere gelide. Infatti, dopo una bibita fredda l’effetto rinfrescante è relativamente basso. Con mezzo litro di acqua fredda il corpo può raffreddarsi di solo circa 0,5 gradi.

Le bevande calde sono più efficaci e delicate

Le bevande calde sono più indicate per raffreddare il corpo, perché dilatano i vasi sanguigni. In questo modo il sangue assume meglio i liquidi. Così viene compensata rapidamente la perdita di liquidi in seguito alle temperature estive.

Naturalmente anche il tè caldo può far sudare il corpo, tuttavia in modo meno marcato di una limonata ghiacciata. A causa dell’assunzione di liquidi della bevanda calda il corpo suda leggermente. In questo modo sulla pelle si forma un calore latente di evaporazione, che preserva la circolazione e raffredda il corpo.

Durante i giorni di canicola le bevande calde hanno quindi davvero senso, in quanto raffreddano il corpo.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*