Aubergine

La melanzana – la meraviglia viola?

Nei Paesi del Sud, la melanzana si usa già quasi nelle pappette dei bambini. In Svizzera, invece: segnalazione di errore. Qui, questa verdura occupa uno degli ultimi posti della classifica del gradimento.

Friedli Franz, commerciante di verduraLa melanzana – un campione di vendite? „No“, dice il commerciante di verdura Franz Friedli, che nel centro di Lucerna gestisce una grande bancarella con 150 tipi di frutta e verdura: un paradiso per i gourmet. Ne vende forse 15 chili la settimana. „La verdura viola è nella parte bassa della classifica delle vendite, che soprattutto in estate è dominata dai pomodori.“ Di questi, oltre 100 chili passano da una parte all’altra del bancone. Questa identità di verdura di nicchia è ingiustificata. La melanzana, originaria dall’Asia, contiene – almeno prima di essere cucinata – pochissime calorie, ma in compenso calcio e magnesio e anche limitate (e non grandi, come alcuni affermano) quantità di nicotina, sostanze amare, nonché la leggermente tossica solanina, presente anche nei pomodori poco maturi. Comunque, nessuna paura: nelle moderne verdure coltivate, le quantità sono talmente limitate che non vi è alcun pericolo. Con l’aiuto dell’acqua, le sostanze amare possono essere tolte. Per farlo, si tagliano le melanzane a fettine, le si cosparge di sale e le si lascia a riposare per un po’ di tempo.

Veri talenti poliedrici

Dunque, non vi è nulla che impedisca una piacevole preparazione delle melanzane. E qui c’è solo l’imbarazzo della scelta, perché le possibili varianti sono innumerevoli, anche grazie al gusto delicato che si lascia combinare con una gran varietà di altri aromi. Melanzane – ve ne sono di bianche, di quasi nere, viola e chiazzate, e sono buone arrostite, grigliate, ripiene o anche come paté. Nei Paesi del Sud questa verdura è consumata in grandi quantità e preparata nei modi più disparati, come ad esempio in Turchia, dove la coltivazione è diffusissima e le ricette si contano a centinaia. E chi non conosce la ratatouille provenzale, nella quale la melanzana è un elemento fondamentale, oppure la moussaka greca?

Le migliori dalla Sicilia

Qual è la ricetta di melanzane preferita da Franz Friedli? „Un mix di verdure mediterraneo“, dice, e prende in mano una grande melanzana di colore viola chiaro. „Queste sono le migliori: vengono dalla Sicilia e hanno una polpa ben soda.“ Per la sua ricetta, Friedli utilizza, oltre alle melanzane, fra gli altri i pomodori ciliegini, il trevigiano tardivo (un tipo di radicchio che può essere anche cotto e servito caldo) e la barba di frate (altrimenti detta “agretti”), una specialità di stagione proveniente dall’Italia, che ricorda all’aspetto l’erba cipollina ma il cui gusto assomiglia più a quello degli spinaci. “Semplicemente fantastico”, afferma Franz Friedli, e già ci viene l’acquolina in bocca.

 

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*