Lo snack sano: chips alle verdure fatte in casa

Aperitivo natalizio! In ufficio, tra amici, in famiglia – più volte alla settimana. Per cambiare il solito aperitivo offrite qualcosa di sano e sorprendete i vostri ospiti con delle croccanti chips alle verdure, vegane e senza aromi artificiali o esaltatori di sapidità. Noi vi diciamo come prepararle – a chi non piacciono le chips?

Quali tipi di verdure utilizzare?

Non sono posti limiti alla fantasia. Noi consigliamo di combinare verdure di diversi colori, infatti anche l’occhio vuole la sua parte.
• Patate classiche o patate dolci
• Barbabietole
• Zucchine
• Carote (ev. mischiarle con le carote gialle)
• Pastinache (rape)
• Rafano
• Verza
• Cavolo riccio (verdura del momento)
• Zucca
• Ceci, ecc.

Chips alle verdure fatte in casa

Le chips si preparano in poco tempo, sono croccanti, saporite e leggere. Non occorre avere nemmeno una friggitrice, infatti possono essere cotte al forno. O forse avete un essiccatore? Allora è possibile prepararle addirittura senza aggiunta di grassi.

  • Lavare la verdura ed ev. sbucciarla (le patate giovani possono essere utilizzate con la buccia)
  • Tagliare la verdura a fettine sottili: con un affettaverdure o un’affettatrice ciò è presto fatto. Più sottili sono le fette, più croccanti saranno le chips.

Cotte al forno – semplici e leggere
Mescolarle con poco olio in una scodella. Disporle singolarmente su di una teglia precedentemente ricoperta con della cartaforno, condirle e cuocerle a 110° – 130° per circa 45 – 60 min. I ceci vanno cotti a 200° per ca. 45min. In caso di verdura ricca di acqua, lasciare la porta del forno leggermente aperta o in alternativa aprirla di tanto in tanto per far uscire l’umidità. Il tempo di cottura può variare a seconda dello spessore della verdura; tenete quindi la cottura sott’occhio.

Cotte in friggitrice – ancora più croccanti

Nella friggitrice o in una padella non rivestita, riscaldare un po’ d’olio a 165° – 175° (olio di girasole, colza o arachidi). Importante: controllate costantemente la temperatura dell’olio.
Friggere le chips di verdure in piccole porzioni e farle sgocciolare su della carta per uso domestico. È possibile riutilizzare più volte l’olio.

Cotte con l’essiccatore – senza grassi

Disporre la verdura sui ripiani dell’essiccatore, essiccare per 6 – 7 ore a ca. 40°.

Condimento: a seconda dei gusti potete utilizzare sale marino, erbe, paprica, curry, chili, sesamo.

Olio: olio d’oliva, colza, girasole o arachidi – più pregiato è l’olio, migliore sarà il gusto delle chips.

Il nostro consiglio: aggiungete un po’ di aceto all’olio per un risultato sorprendente.

Come abbinarle?

Consigliamo del ketchup al pomodoro fatto in casa, del guacamole oppure una leggera salsetta per dip.

Il nostro consiglio: ketchup al pomodoro alla maniera di Adi (ca. 50 minuti)

Ingredienti:
1 cipolla
500 g di pelati
un pezzetto di zenzero (ca. 1 cm)
1 spicchio d’aglio
60 ml di aceto di vino rosso
25 g di zucchero
chili, chiodi di garofano, semi di finocchio e di coriandolo a piacere. La quantità dello zucchero può essere ridotta.

Preparazione:

  1.  Stufare la cipolla in una pentola per ca. 15 min.
  2. Lavorare al mortaio i semi di finocchio, il coriandolo e i chiodi di garofano.
  3. Aggiungere lo zenzero, l’aglio e il chili alle cipolle e in seguito anche i semi di finocchio, il coriandolo e i chiodi di garofano ev. condire con sale e pepe.
  4. Aggiungere i pelati, l’aceto e lo zucchero, cuocere a fiamma media per ca. 30 min.
  5. Lavorare con il mixer a immersione, passarlo al setaccio, far raffreddare e servire
Valutare questo contributo.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*