trinken

Dovrei bere 3 litri al giorno?

È facile che durante una giornata di lavoro si beva pochissima acqua. Per questo è consigliabile avere sempre una bottiglia d’acqua a portata di mano. Chi beve troppo poco, finisce per accorgersene in molti modi: per esempio con mal di testa, difficoltà di concentrazione, secchezza delle fauci e nel tempo con la pelle che si secca e problemi di digestione. Questo non sorprende, visto che il nostro corpo è costituito per il 70 percento da acqua. Esso necessità dei liquidi fra l’altro per i vari processi metabolici.

Quanti liquidi sono necessari?

Una persona sana necessita dai due ai tre litri di liquidi circa al giorno; questo però non significa che si debba bere esattamente questa quantità. Generalmente viene consigliata una quantità fra 1 litro e 2, mentre il resto viene assunto dal corpo mediante il cibo, che contiene anch’esso liquidi. Il bisogno è decisamente maggiore nelle giornate calde o quando si fanno attività sportive. Chi ascolta il corpo, non può sbagliare molto. Ma attenzione: non si deve aspettare sinché la sete si fa sentire. Per il corpo, si tratta già di una situazione d’emergenza e un segnale che riceve meno liquidi di quanti ne avrebbe bisogno.

Acqua del rubinetto o minerale?

È ovvio che il modo migliore per assumere liquidi è l’acqua, oppure tè e tisane non dolcificati. Essi contengono poche calorie e non attaccano i denti, a differenza di quanto fanno le bevande contenenti zuccheri e acidi. Ci si può invece chiedere se sia meglio bere acqua di rubinetto o minerale.

Franziska Guggisberg, ingegnera in scienze alimentari e specialista presso vivit, si esprime in favore dell’acqua del rubinetto. “Abbiamo un’acqua di qualità eccellente, inoltre è un scelta intelligente dal punto di vista ecologico”. A seconda dello stile di alimentazione, però, può rappresentare un vantaggio ricorrere all’acqua minerale. Questo vale per esempio per i vegani, che rinunciano ai latticini. L’acqua minerale può contenere maggiori quantità di minerali come calcio o magnesio.

Anche il caffè è una bevanda?

Fondamentalmente, sì. Al contrario di quanto molti credono, il caffè non priva il corpo di acqua, bensì in gran parte contiene acqua. Per chi non è uso a berlo, esso può anche avere effetti diuretici. Se però il corpo si è abituato al caffè, tale effetto scompare. Tuttavia, a causa della caffeina, non si deve berne in grandi quantità. Chi vuole mantenere il proprio bilancio idrico in ordine fa bene ad affidarsi alla bottiglia dell’acqua e non alla caffettiera.

 

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*